I Paesi Baschi sono al centro del secondo appuntamento di Minoranze nel Mondo. La loro storia e cultura affascinante e leggendarie, il loro idioma “unico” hanno posto di frequente questa regione sotto i sotto riflettori internazionali per il suo fermento politico.
Dopo la guerra civile in Spagna, la forte spinta verso l’unificazione spagnola imposta dal generale Francisco Franco portò con sé la repressione di qualunque altro idioma o tradizione che non fossero considerati tipicamente spagnoli: i Baschi furono tra i primi a subirne gli effetti.
Dal 1959 l’ETA, il movimento per la liberazione dei Baschi, cominciò la propria ascesa ad organizzazione paramilitare, che perseguiva come obiettivo primario l’indipendenza della regione basca. Una guerra durata oltre 50 anni, con oltre 800 vittime rimaste sul campo. E’ del 2011 l’annuncio del ritiro del gruppo separatista basco dalla lotta armata. Come vivono i Paesi Baschi questo nuovo capitolo della loro storia? Cosa significa parlare di “cultura per convivere?”

Topics lingua punto di vista