L'enclave tedesca di Gottschee in terra slovena

Più di sette secoli or sono gruppi di contadini di lingua tedesca provenienti dalla Carinzia e dalla Val Pusteria si trasferirono in una zona vicino a Lubiana. Fino a poco prima della Seconda Guerra Mondiale oltre 12.000 persone hanno coltivato la loro antica lingua e cultura tedesche. Centinaia di loro furono uccisi o cacciati dalla propria terra durante gli eventi bellici del XX secolo. Oggi i pochi sopravvissuti dell’esigua minoranza lottano ancora quotidianamente per mantenere le proprie radici linguistiche.

Autore: Martin Kucera
Riprese: Agostino Fuscaldo
Montaggio: Martine De Biasi
Intervistati/e: Augusto Gril, Doris Debenjak

Trasmissione: 27.04.09

Topics lingua etnia